Archivi categoria: Uncategorized

Foto Convegno “Educazione Arte Anarchia” (18 maggio 2019)

Convegno su “Educazione – Arte – Anarchia”

Castel Bolognese

Teatrino del Vecchio Mercato, sabato 18 maggio 2019

Fotografie di Giulio Sagradini

Evento organizzato dalla Biblioteca Libertaria “Armando Borghi”, in collaborazione con l’Assemblea degli Anarchici Imolesi, la Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” di Castel Bolognese, il Movimento di Cooperazione Educativa (MCE) – Gruppo Territoriale di Ravenna. Relazioni di: Andrea Papi, Francesco Codello, Sara Honegger, Franco Bunčuga, Giulio Spiazzi, Lucilla Salimei. Esperienze laboratoriali pomeridiane nel Chiostro del Comune (proposte da: Kether, Merzbau, ApARTe).  [Cliccare sulle immagini per ingrandirle].

Il Convegno (mattina)

I Laboratori (pomeriggio) –

Chiostro del Palazzo Comunale – Piazza Bernardi

 

 

Altre foto (bacheca)

In occasione dell’evento su “Educazione – Arte – Anarchia”, tenutosi a Castel Bolognese il sabato 18 maggio 2019, alcuni compagni si sono ritrovati davanti alla nuova bacheca della Biblioteca Libertaria “Armando Borghi” – installata pochi giorni prima – e hanno scattato qualche foto-ricordo.  [cliccare sulle immagini per ingrandire].

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


► Gianpiero Landi, Rubata la bacheca della Biblioteca A. Borghi, «Sicilia Libertaria», a. 42, n. 389, dicembre 2018, p. 5.

 

Foto 4 maggio 2019 (De Andrè)

Fotografie di Giulio Sagradini, scattate in occasione della presentazione – da parte del curatore Paolo Finzi – del libro “Che non ci sono poteri buoni. Il pensiero (anche) anarchico di Fabrizio De Andrè” (Castel Bolognese, Biblioteca Comunale “Luigi Dal Pane”, 4 maggio 2019).  [cliccare sulle immagini per ingrandirle]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio Homepage 2018

Parlano di noi

Pubblicata sul mensile  «R&D/Cult»(RavennaeDintorni) una pagina sulle biblioteche di Castel Bolognese, in cui è dato grande spazio all’esperienza della Biblioteca Libertaria “Armando Borghi”

► Elettra Stamboulis, Tra le “fragili carte” degli anarchici e la biblioteca dedicata a un socialista,  «R&D/Cult», n. 40, giugno 2018, p. 25.


A4 - SENTA CANDELA volantino

► Locandina


Candela e Iero

► Comunicato  stampa                                             ► Locandina

► Slides  proiettate dai relatori durante l’incontro

► Resoconto di Luciano Nicolini (“Cenerentola”, n. 214)


Giordana Garavini (1924-2018)

Con profondo dolore i soci della Cooperativa           Biblioteca Libertaria “Armando Borghi”
annunciano la morte, avvenuta il 16 marzo 2018 del  Presidente Onorario

Giordana Garavini

Giordana_01_primopiano

Nata a Milano nel 1924 in una famiglia di anarchici, aderì in giovanissima età agli ideali libertari a cui restò poi coerentemente fedele per tutta la vita. Cresciuta in Brasile, a Rio de Janeiro, dove i genitori erano emigrati per sfuggire alle persecuzioni fasciste, rientrò in Italia nel 1946, stabilendosi definitivamente a Castel Bolognese, città natale dei genitori. Militante della Federazione Anarchica Italiana fin dalla fondazione, contribuì nel 1973 alla rinascita della Biblioteca Libertaria e poi nel 1985 alla costituzione della  Cooperativa che la gestisce. Vice-presidente e poi Presidente della Cooperativa, a cui dedicò con passione per anni tantissime energie, lasciò ogni incarico nel 2014 per limiti di età e ragioni di salute, continuando fino alla fine a interessarsi della Biblioteca da semplice socia. Raro esempio di coerenza e di fedeltà agli ideali abbracciati in gioventù, lascia un vuoto incolmabile in chi l’ha conosciuta e le ha voluto bene.

Gli anarchici e i libertari esprimono il loro sincero e sofferto cordoglio ai due figli e agli altri familiari di Giordana, a cui si sentono vicini in questa triste circostanza.

► Gianpiero Landi, Ricordando Giordana Garavini, «Umanità Nova», a. 98, n. 12, 15 aprile 2018, p. 8 [ripubblicato anche, con il titolo Giordana Garavini, in «Cenerentola», a. 17, n. 212, maggio 2018, pp. 17-18]. [La Redazione] Giordana Garavini, «Seme Anarchico», a. 9, n. 31, giugno 2018, p. 12.


21 aprile 1968 – 21 aprile 2018

Cinquantesimo anniversario della morte di Armando Borghi

Armando Borghi 14

Il 21 aprile 1968 moriva a Roma, all’età di 86 anni, Armando Borghi. La Biblioteca Libertaria di Castel Bolognese, a lui intitolata, ricorderà la sua vita e la sua attività politica in occasione di un Convegno previsto per l’autunno del 2018. Ci limitiamo, per ora, a riprendere qui un breve testo pubblicato nella pagina Facebook del Comune di Castel Bolognese, città che al noto anarchico – nonché dirigente sindacale,  oratore, scrittore e giornalista – ha dato i natali e dove è sepolto: Comune di Castel Bolognese_Facebook_Borghi.


Pubblicata sulla rivista «A» la relazione presentata da Thea Venturelli al Convegno su “Educazione e Libertà”, tenutosi a Castel Bolognese il 22 ottobre 2017,  organizzato dalla BLAB:

► Thea Venturelli, I fiori delle comunarde, «A», a. 48, n. 424, aprile 2018, pp. 43-47.


 Giuseppe Pinelli: una storia soltanto nostra, una storia di tutti

Il Centro Studi Libertari di Milano sta lavorando ad un progetto di public history (nell’accezione di storia popolare, storia orale) dedicato a Giuseppe Pinelli, dal titolo “Giuseppe Pinelli: una storia soltanto nostra, una storia di tutti”, finalizzato alla creazione di un archivio digitale online liberamente consultabile che contenga tutti i materiali che ha raccolto e che raccoglierà, compresa una serie di testimonianze video di persone che hanno vissuto direttamente o indirettamente i fatti.

Per chi non ne fosse a conoscenza è possibile trovare qui un breve comunicato con la sintesi del progetto:
http://centrostudilibertari.it/sites/default/files/materiali/comunicato_pinelliunastoria_crowdfunding.pdf

E qui invece tutti i dettagli:
https://www.produzionidalbasso.com/project/giuseppe-pinelli-una-storia-soltanto-nostra-una-storia-di-tutti/

Per sostenere i costi del progetto e garantire lo svolgimento di un lavoro sistematico e rigoroso il CSL ha avviato una campagna di raccolta fondi straordinaria. Vi si chiede, se vi è possibile, di aderire alla campagna e di aiutare con una donazione, poiché si sta investendo molto in questo lavoro.
—————————————-
*Centro Studi Libertari / Archivio G. Pinelli*
via Jean Jaures 9, 20125 Milano
tel. 02 87 39 33 82
e-mail:  centrostudi[at]centrostudilibertari.it
http://www.centrostudilibertari.it

banner-crowdfunding-titolo


volantino IMOLA-1

 Storici 

► Maurizio Antonioli, Quante storie, intervista a cura di Franco Bertolucci, «A», a. 48, n. 423, marzo 2018.  (novità)


In evidenza

«Sempre!», Almanacco di “Guerra di Classe”, n. 1, 1° Maggio 1917

Sempre!_1917_cop


Catalogo Mostra “Il movimento anarchico a Castelbolognese (1870-1945)” [1984]

Mostra_cop

______________________________________________________________________

Imola dal ’68 al ’77. Movimenti e gruppi extraparlamentari di sinistra

Presentazione di Tesi Magistrale all’ASFAI – Imola, sabato 27 gennaio 2018 ore 17:30

Filippo Servadei_68 a Imola

Foto Convegno 8 dicembre 2018

Selezione di fotografie scattate da Giulio Sagradini in occasione del Convegno su “Le organizzazioni nazionali del movimento anarchico nell’Italia repubblicana (1943-2018)”, tenutosi a Castel Bolognese, nel Teatrino del Vecchio Mercato, il sabato 8 dicembre 2018. Organizzato dalla Biblioteca Libertaria “Armando Borghi”, in collaborazione con la Biblioteca Comunale “Luigi Dal Pane”, in occasione del cinquantesimo anniversario della morte di Armando Borghi. [La BLAB ringrazia Giulio Sagradini per il servizio fotografico].  (cliccare sulle foto per ingrandirle)

Storici

Maurizio Antonioli

► Maurizio Antonioli, Quante storie, intervista a cura di Franco Bertolucci, «A», a. 48, n. 423, marzo 2018.

Antonioli_Maurizio
Maurizio Antonioli

► Paolo Finzi, Borghi e l’USI, Intervista a Maurizio Antonioli, «A», a. 20, n. 178, dicembre 1990 – gennaio 1991.

Antonioli_Borghi_cop


Mirella Lolli Larizza (1942-1998)

► Pietro Adamo, In ricordo di Mirella Lolli Larizza, «Rivista Storica dell’Anarchismo», a. 5, n. 2 (10), luglio-dicembre 1998, pp. 13-14.

RSA_10_cop

► Jean-Claude Caron – Jacqueline Lalouette, Hommage à Mirella Larizza-Lolli, «Revue d’histoire du XIXe siècle» [En ligne], 17, 1998, mis en ligne le 10 septembre 2008.


 Claudio Pavone (1920-2016)

pavone claudio_06

Il 29 novembre 2016 è morto Claudio Pavone, tra i più autorevoli storici italiani e uno degli ultimi grandi maestri. Nato nel 1920, ha scritto libri importanti, capaci di cambiare il nostro sguardo sulla storia. Di famiglia borghese, prese parte alla Resistenza e nel dopoguerra fu archivista e docente universitario.  Nel saggio La continuità dello Stato: istituzioni e uomini dimostrò che in Italia vi era stata una sostanziale continuità delle istituzioni statali, degli apparati burocratici e dei funzionari, nel passaggio tra il regime fascista e la democrazia. Nella sua opera più celebre, Una guerra civile. Saggio storico sulla moralità nella Resistenza (1991), basandosi su una amplissima documentazione e con lucide argomentazioni sorrette da una grande finezza interpretativa, sostenne che nella Resistenza si erano intrecciate tre diverse guerre: patriottica contro l’invasore tedesco, civile tra italiani fascisti e antifascisti,  di classe tra rivoluzionari e borghesia. Un testo che rappresenta una pietra miliare della storiografia italiana del Novecento.

► Antonio Carioti, Morto lo storico Claudio Pavone,  «Corriere della Sera», 29 novembre 2016/  Simonetta Fiori, E’ morto Claudio Pavone, «La Repubblica», 29 novembre 2016/ Sergio Luzzatto, Resistente nella “guerra civile”, «Il Sole 24 Ore», 4 dicembre 2016/ Giuseppe Galzerano, L’ultimo viaggio a Torchiara dell’ex partigiano Claudio Pavone, «La Città» (Salerno), 3 dicembre 2016.

Pavone_Una guerra civile_cop

► Gianpiero Landi, Sulla Resistenza. A colloquio con Claudio Pavone, «A» (Milano), a. 23, n. 201, giugno-luglio 1993.


Pier Carlo Masini (1923-1998)

masini01

► Franco Bertolucci, Masini Pier Carlo, in Dizionario Biografico degli Anarchici Italiani, vol. 2, Pisa, BFS, 2004.

► Gianpiero Landi, Uno studioso e un amico/ Paolo Finzi, Da dio al verme, «A», a. 28, n. 250, dicembre 1998 – gennaio 1999.

► Franco Bertolucci, Pier Carlo Masini, «Rivista Storica dell’Anarchismo», a. 5, n. 2 (10), luglio-dicembre 1998, pp. 5-12.

► Franco Bertolucci – Giorgio Mangini, Note per una biografia masiniana, in Pier Carlo Masini. Impegno civile e ricerca storica tra anarchismo, socialismo e democrazia, Quaderni RSA 3, Pisa, BFS, 2008, pp. 9-96.

► Franco Bertolucci, Bibliografia degli scritti di P.C. Masini, in Pier Carlo Masini. Impegno civile e ricerca storica tra anarchismo, socialismo e democrazia, Quaderni RSA 3, Pisa, BFS, 2008, pp. 192-266.

QuaderniRSA_Masini_cop

► Pier Carlo Masini, La biblioteca di Ghisleri, «Archivio Storico Bergamasco», n. 9, 1985.

 

Archivio Homepage 2017

► Massimo Ortalli, Leggere l’anarchismo 4, «A» (Milano), a. 47, n. 421, dicembre 2017.

leggere anarch_1_cop

___________________________________________________________________________

Convegno_Castel_Bolognese

Comunicato stampa                                            ► Locandina                                        ► Programma                     ►Pieghevole

 Videoregistrazione del Convegno


Dossier_LBorghi_cop

► Dossier Lamberto Borghi. Per una pedagogia libera, laica, libertaria,  a cura di G. Landi, «A», a. 47, n. 419, ottobre 2017, pp. 89-115 [un ricco dossier dedicato al “padre nobile” della pedagogia libertaria in Italia, con scritti di: Franco Cambi, Giovanna Carbonaro Gervasio, Francesco Codello, Goffredo Fofi, Grazia Honegger Fresco, Gianpiero Landi (e una intervista di Giampietro “Nico” Berti a L. Borghi)].

_________________________________________________________________________

anarchici e riv russa

Gli anarchici e la rivoluzione russa

Reggio Emilia, 1/2 dicembre 2017, Università di Modena e Reggio Emilia – Aula 1, Viale Allegri, 9 /  Seminario organizzato da Biblioteca Panizzi e Archivio Famiglia Berneri

► Programma

___________________________________________________________________________

Presentazione  a Imola  del libro di  Mauro Balboni      “Il Pianeta Mangiato”

Archivio Storico della FAI – Sabato 2 dicembre 2017 ore 17:30

Segnalibro 2017.ai

► Copertina libro/ Due recensioni: Giuseppe Mastruzzo, Bontà verde e senza glutine, «L’Indice dei libri del mese», settembre 2017; Claudio Mazzolani, Il Pianeta Mangiato, «Umanità Nova», a. 97, n. 27, 8 ottobre 2017.

___________________________________________________________________________

cropped-schermata-2017-08-16-alle-09-41-33

► Programma  

__________________________________________________________________________

Convegno nazionale di studi su Luciano Della Mea

Pisa, 29 settembre 2017, Gipsoteca di Arte antica di piazza San Paolo all’Orto 20

locandina su Luciano Della Mea

Il 29 settembre 2017 si terrà a Pisa, nella Gipsoteca di Arte antica di piazza San Paolo all’Orto 20, il convegno di studi Luciano Della Mea. Un inquieto intellettuale nell’Italia del secondo ’900, organizzato dalla Biblioteca Franco Serantini, in collaborazione con la Fondazione di studi storici “Filippo Turati” di Firenze e l’Istituto De Martino di Sesto Fiorentino. Il convegno, che ha il patrocinio dell’Università di Pisa, fa parte del programma “Pisa e il 68”, un ciclo di iniziative dedicate ad approfondire il contesto del ’68, curate da Università di Pisa, Comune di Pisa, Biblioteca Franco Serantini, Cinema Arsenale, Scuola Normale Superiore.

Info e Contatti:
Telefono: 050.9711432            segreteria@bfs.it

► Programma in pdf

______________________________________________________

Prima Conferenza Internazionale delle Geografie e dei Geografi Anarchici – Geografia, cambiamento sociale e pratiche antiautoritarie

Reggio Emilia – Centro Studi Cucine del Popolo, via Beethoven 78/e, 21-23 settembre 2017 –http://www.cucine.arealibertaria.org/

Negli ultimi anni a livello internazionale vi è stata una notevole riscoperta dei geografi anarchici. Questa riscoperta è avvenuta sia a un livello accademico che a livello dei movimenti di base, sviluppando un rinnovato interesse sia per figure storiche come Piotr Kropotkin (1842-1921) e Elisée Reclus (1830-1905) sia per i contributi degli anarchici e degli antiautoritari dei giorni nostri alle lotte per la liberazione sociale in tutto il mondo. [leggi tutto]

l_homme_et_la_terre

► Programma [da «Umanità Nova”, a. 97, n. 22, 18 giugno 2017]      ► Ma geografia fa rima con anarchia? Intervista a Federico Ferretti, «A», 418, estate 2017. / ► Federico Ferretti, Geografia e anarchia, «Umanità Nova», a. 97, n. 25 , 24 settembre 2017.

___________________________________________________________________________

Editoria Firenze 2017

► Programma

____________________________________________________________________

Il sole dell’avvenire

La Biblioteca Libertaria “Armando Borghi”, in collaborazione con la Biblioteca Comunale «Luigi Dal Pane» di Castel Bolognese, ha organizzato una serata di presentazione della trilogia “Il sole dell’avvenire”, il ciclo di romanzi di Valerio Evangelisti dedicati alla storia del socialismo  in Emilia Romagna dal 1875 al 1950. Castel Bolognese, Teatrino del Vecchio Mercato, Via Rondanini, 19.  Venerdì 19 maggio 2017 – ore 20,45.

Presentazione di Massimo Ortalli.  Video-conferenza con Valerio Evangelisti.

 Il sole dell’avvenire (videoregistrazione della serata).

Il sole dell'avvenire

Locandina               ► Comunicato stampa                   ► Pieghevole

___________________________________________________________________________

Pubblicata su «Malamente» (rivista libertaria delle Marche) n. 7  la trascrizione dell’intervento tenuto da Giulio Spiazzi la sera del 4 novembre 2016 al Teatrino del Vecchio Mercato di Castel Bolognese, nell’ambito del ciclo di incontri “Vaso, creta o fiore?”, organizzato dalla Blab.  L’incontro era dedicato ai valori fondanti, ai percorsi e alle prospettive della REL, di cui Giulio è stato uno dei fondatori, oltre ad essere attualmente uno degli “accompagnatori” nella Piccola scuola libertaria Kether sulle colline di Verona:

► Giulio Spiazzi, La Rete per l’educazione libertaria, «Malamente» (Fano), n. 7, maggio 2017.

Malamente_07

 

Pubblicato su «A» n. 416 un Dossier sulla Educazione libertaria che contiene, tra l’altro, un intervento di Rino Ermini, scritto per il seminario su “Insegnanti di convinzione libertaria nelle scuole istituzionali (problematiche)”, tenutosi a Imola il 26 e 27 novembre 2016, organizzato dalla BLAB nell’ambito del ciclo di incontri “Vaso, creta o fiore?”:

►Rino Ermini, La mia esperienza nella scuola statale/ Viola Bertoni e Claudio Orrù, Notizie dall’arcipelago Rel, «A», a. 47, n. 416, maggio 2017.

___________________________________________________________________________

Non accendiamo quel faro !

La Biblioteca Libertaria “Armando Borghi” aderisce all’Appello della Fondazione Alfred Lewin contro la proposta del Consiglio provinciale di Forlì-Cesena di riaccendere a Rocca delle Caminate il faro fatto costruire per Mussolini durante il ventennio fascista. Un faro che veniva acceso ogni volta che il duce stazionava in Romagna e che doveva vedersi in un raggio di 60 Km.

► Appello della Fondazione Alfred Lewin/ In memoria di Antonio Carini (da «Una Città», n. 237, marzo 2017)                                                        ► link al sito www.osservatoriopromemoria.org

__________________________________________________________

Parlano (anche) di noi

► Piero Brunello, Nonni e nipoti. Sulla storia orale dell’anarchismo, «StoriAmestre», Associazione per la storia di Mestre e del territorio, in linea dal 31/12/2016.  [intervento al Convegno “La militanza anarchica e libertaria in Italia nel secondo Novecento. Le fonti orali: questioni metodologiche” (Biblioteca Panizzi e Archivio Famiglia Berneri – Aurelio Chessa, Reggio Emilia, 19 novembre 2016)]

___________________________________________________________________________

Pubblicato su «A» il resoconto del seminario tenutosi a Imola il 26 e 27 novembre 2016, organizzato dalla BLAB nell’ambito del ciclo di incontri “Vaso, creta o fiore?”:

► Andrea Papi, Educazione libertaria e scuola istituzionale, «A», a. 47, n. 414, marzo 2017.

___________________________________________________________________________

Due iniziative all’Archivio Storico della FAI (Imola)

FASCIST LEGACY –  proiezione venerdi 17 marzo 2017 ore 21

► Fascist Legacy (“L’eredità del fascismo”) è un documentario della BBC sui crimini di guerra commessi dagli italiani durante la Seconda Guerra Mondiale…

MANI SULLA SANITA’ – La Rivolta – sabato 18 marzo ore 18

► Il collettivo INDYGROUNDFILM presenta «Mani sulla sanità: la rivolta», il nuovo documentario d’inchiesta di Giuliano Bugani…

Leggi tutto

___________________________________________________________________________

Giampietro Berti, Contro la storia. Cinquant’anni di anarchismo in Italia (1962-2012)

Milano, Biblion, 2016, p. 573.

Berti_50anniGaf_cop

► G. Berti, Premessa                                                         ► Indice

► Giorgio Sacchetti, Un interessante libro sulla esperienza dei G.A.F., «Umanità Nova», a. 97, n. 9, 12 marzo 2017.


Il risparmio e l’Europa

Conferenza di Giorgio Gattei e Toni Iero

Imola, Archivio Storico della Federazione Anarchica Italiana (Via Fratelli Bandiera, 19) – sabato 28 gennaio 2017, ore 17:30.

EUROPA E RISPARMIO

 

«La Donna Libertaria»

La Donna Libertaria. Periodico mensile di educazione del gruppo femminile libertario “Maria Rygier”, poi Periodico mensile di propaganda educativa e libertaria femminile.

note di pubblicazione
Parma (Parma, poi Forlì; Tip. Tornasi e Carli, poi Tip. Forlivese); mensile; centimetri 35 x 25, poi 50 x 35; pp. 4, coll. 3, poi 4, illustrato.
responsabile
Direttore: Antonio Melegari; gerente: Armando Sintoni.
consistenza
a. I, n. 1 (ottobre 1912) – a. II, n. 8 (1°-15 giugno 1913). Col n. 4, a. II (1° febbraio 1913) assume il secondo sottotitolo.

► A. 1, n. 1, ottobre 1912

A. 1, n. 2, novembre 1912

A. 1, n. 3, dicembre 1912

A. 2, n. 4, febbraio 1913

A. 2, n. 5,  marzo 1913

A. 2, n. 6,  aprile 1913

A. 2, n. 7,  maggio 1913

► A. 2, n. 8, giugno 1913