Home

Ultimo aggiornamento al sito: 16 ottobre 2019

Locandina

Fotografie dell’incontro (di Giulio Sagradini)


Locandina


Programma Vetrina Firenze 2019


Inaugurata la nuova bacheca della Biblioteca Libertaria “Armando Borghi”

Sabato 18 maggio 2018

Da sinistra: Luciano Nicolini, Gianpiero Landi, Carla Atlante, Franco Melandri.

Altre fotografie (bacheca)

Castel Bolognese (Ra)/ Ripristinata la bacheca anarchica (dopo il vandalismo), «A», n. 436, estate 2019.


Sono ora disponibili le video-registrazioni e le fotografie dell’evento su “Educazione – Arte – Anarchia” (Castel Bolognese, 18 maggio 2019)

Video Convegno 18 maggio 2019 (mattino)

Video Laboratori (pomeriggio)

Lucilla Salimei e Andrea Papi

Fotografie del Convegno e dei laboratori

► Resoconto di Andrea Papi, Convegno (e maltempo) a Castel Bolognese (Ra), «A», n. 436, estate 2019.

________________________________

Pubblica riflessione con dibattito, organizzata dalla BLAB (Biblioteca Libertaria Armando Borghi) di Castelbolognese, in collaborazione con l’Assemblea degli Anarchici Imolesi, la Biblioteca Comunale “Luigi Dal Pane” e il MCE (Movimento di Cooperazione Educativa) – Gruppo Territoriale di Ravenna

 Educazione – Arte – Anarchia

Castel Bolognese – Teatrino del Vecchio Mercato, Via Rondanini 19 – Sabato 18 maggio 2019

 Locandina                                                                    ► Pieghevole


Reggio Emilia – sabato 8 giugno 2019


Locandina


Biblioteca Libertaria Armando Borghi, in collaborazione con la Biblioteca Comunale “Luigi Dal Pane” di Castel Bolognese

Castel Bolognese, Biblioteca Comunale “Luigi Dal Pane”, Piazzale Poggi, 1

Sabato 4 maggio 2019 – ore 10:30
Paolo Finzi, redattore della rivista «A», presenta il libro “Che non ci sono poteri buoni – Il pensiero (anche) anarchico di Fabrizio De André”

Locandina          ► Comunicato stampa       ► Scheda editoriale      ► Dossier “No poteri buoni”

Foto della presentazione (autore: Giulio Sagradini)


Intitolazione della Biblioteca  Corticella a Luigi Fabbri  maestro e bibliotecario popolare  (Fabriano, 23 dicembre 1877 – Montevideo, 24 giugno 1935)

 a Corticella  (quartiere di Bologna) – Centro Civico “William” Michelini – Piazzetta Severino Maccaferri 

 venerdì 17 maggio 2019, ore 17.30

Interventi

  • Scuola e maestri a Bologna nel primo Novecento: l’azione di Luigi Fabbri tra libertà e vincoli (Mirella D’Ascenzo)
  • Luigi Fabbri maestro e promotore di cultura a Crespellano (Nadia Bonora)
  •  Luigi Fabbri nella memoria collettiva di Corticella (Francesca Ciampi)

 “…cominciò a funzionare la biblioteca… Ben presto la cameretta, foderata di libri, si riempiva di abitanti del paese, quasi tutti operai che venivano a cambiare i loro libri, seguendo a volte un loro piano personale di letture, chiedendo più spesso il consiglio del maestro.” (da Luce Fabbri, Luigi Fabbri storia di un uomo libero, Pisa, BFS, 1996)

Locandina                                                   ► Segnalibro


Campagna nazionale di sottoscrizione per l’acquisto di una sede per la Biblioteca Franco Serantini (Pisa)

Nel 2019 la Biblioteca Franco Serantini è entrata nel suo 40° anno di vita. Un anniversario speciale da molti punti di vista, infatti non è comune che una struttura culturale nata dalla società civile, autofinanziata e autogestita riesca a raggiungere una tale età!
La Biblioteca in questi anni, oltre a svolgere un’attiva e intensa promozione culturale e editoriale, è cresciuta nel suo patrimonio bibliografico e archivistico, raggiungendo una consistenza di tutto rispetto (oltre 50.000 monografie, giornali, riviste e numeri unici [oltre 5.500 testate], 86 fondi archivistici con migliaia di documenti, fotografie, dischi, opere artistiche, carteggi, registrazioni di testimonianze orali, bandiere, manifesti, volantini e cimeli) in gran parte inerenti alla storia politica e sociale dell’Ottocento e del Novecento e ottenendo riconoscimenti sul piano non solo nazionale ma anche internazionale. Oggi la biblioteca fa parte, come ente collegato, della rete nazionale degli Istituti della Resistenza e dell’International Association of Labour History Institutions (IALHI).
La biblioteca ancora oggi non ha una propria casa, al momento continua a essere ospitata dall’Università di Pisa, ed è per questo che l’Associazione amici della Biblioteca F. Serantini promuove per tutto l’anno 2019 una SOTTOSCRIZIONE NAZIONALE per dare una sede stabile alla Biblioteca F. Serantini. Tale operazione, che dovrà realizzarsi entro il 31 dicembre 2019, potrà garantire la conservazione, la fruizione e la valorizzazione del patrimonio della Biblioteca ma anche di attivare finalmente il progetto di un “Laboratorio delle culture e delle memorie”, con l’intento di conservare, condividere e raccontare la memoria e la storia sociale e
politica dell’età contemporanea e essere luogo di discussione e progettazione per la cultura libertaria del 21 secolo.
Il nuovo centro sarà aperto a tutti i cittadini e alle associazioni che si riconoscono nel progetto e costituirà un centro di promozione della lettura e della cultura libertaria e antifascista, un’occasione di arricchimento culturale, di crescita personale e dell’intera comunità. Per realizzare questo sogno l’impegno dell’Associazione non è sufficiente e occorre un gesto di forte solidarietà e un sostanzioso contributo da parte di tutti, sia di quelli che in questi anni hanno sempre sostenuto la Biblioteca sia di tutti quanti vogliano scommettere sul progetto e prendervi parte.
Chiunque voglia partecipare alla SOTTOSCRIZIONE NAZIONALE – che ha l’obiettivo non solo di dare una sede alla biblioteca ma anche di attrezzarla per consentire una fruizione più ampia possibile – può inviare la propria donazione all’Associazione amici della biblioteca utilizzando il seguente IBAN:
IT25 Z 076 0114 0000 0006 8037 266
intestato a: Associazione amici della Biblioteca F. Serantini, via I. Bargagna n. 60 – 56124 Pisa

Volantino “Una casa per la Biblioteca”


►Resoconto di Massimo Ortalli, Antifascisti imolesi in Spagna/ Un bel ciclo di iniziative, «A», n. 436, estate 2019.


EDUCAZIONE E LIBERTÀ. Giro di presentazioni in Sicilia con Andrea Papi (aprile 2019).

Il libro Educazione e Libertà, che riporta gli atti del convegno di Castel Bolognese del 22 ottobre 2017, edito dalle Edizioni La Fiaccola, sarà presentato in Sicilia dal suo curatore, Andrea Papi. Queste le scadenze: Venerdì 5 aprile, Palermo. / Domenica 7 aprile, Ragusa (nell’ambito della manifestazione Lib(e)ri a Ragusa, alle ore 17, Palazzo Garofalo./ Lunedì 8 aprile, Enna. Martedì 9 aprile, Avola, circolo ARCI. Per maggiori informazioni su luoghi ed orari, scrivere alla redazione di «Sicilia Libertaria».

Pubblicati gli Atti del Convegno su “Educazione e Libertà”

Sono stati pubblicati in volume gli Atti del Convegno su “Educazione e Libertà” tenutosi a Castel Bolognese il 22 ottobre 2017, organizzato dalla Biblioteca Libertaria “Armando Borghi”, in collaborazione con l’Assemblea degli Anarchici Imolesi, la Biblioteca Comunale “Luigi Dal Pane” di Castel Bolognese e il Movimento di Cooperazione Educativa (MCE) – Gruppo Territoriale di Ravenna. Il libro, a cura di Andrea Papi, è stato stampato dalla Casa editrice “La Fiaccola” di Ragusa ed è in vendita al costo di Euro 12,00. Chi fosse interessato ad acquistarlo è invitato a rivolgersi all’editore: Edizioni “La Fiaccola”, via Garibaldi 2 A – 97100 Ragusa

mail: info@sicilialibertaria.it  /  ccp 1025557768 Intestato ad Associazione Culturale Sicilia Punto L – Ragusa

Educazione e liberta_cop

► Scheda editoriale (quarta di copertina)   ► Indice

Recensione in «Sicilia Libertaria» (n. 396, luglio-agosto 2019)



► Gianpiero Landi, I Garavini. Anarchiche e anarchici d.o.c. / Emma Neri, Contro la retorica fascista e patriottica, «A», n. 430, dicembre 2018-gennaio 2019, p. 69-80.
Nello e Giordana Garavini

Osvaldo Bayer (1927-2018)

La scomparsa dell’intellettuale argentino, storico, anarchico, giornalista sempre contro il potere, romanziere e insegnante

Osvaldo Bayer

► Francesca Lazzarato, La Patagonia ribelle di Osvaldo Bayer, «Il Manifesto», 28 dicembre 2018 / Gianni Alioti, L’attivismo della coerenza, «A», n. 433, aprile 2019.


In occasione del cinquantesimo anniversario della morte di Armando Borghi (1882-1968)

Convegno di Studi

Le organizzazioni nazionali del movimento anarchico nell’Italia repubblicana (1943-2018)

Relazioni di: Pietro Adamo, Giulio Angeli, Franco Bertolucci, Gianfranco Careri, Francesco Codello, Pasquale Iuso, Gianpiero Landi, Lorenzo Pezzica, Giorgio Sacchetti, Franco Schirone.

Locandina                                      ► Comunicato  (con programma)

Videoregistrazione                       ► Foto Convegno


Archivio Homepage 2018


Archivio Homepage 2017


Archivio Homepage 2016 


Biblioteca Libertaria fondata nel 1916 a Castel Bolognese